Nuove Misure di Sostegno Economico: Il Governo Stanza 1,3 Miliardi per le Famiglie e le Imprese Italiane

 Il Governo Italiano Stanza 1,3 Miliardi di Euro per le Famiglie, tra cui bonus per il riscaldamento e il carburante, e misure per sostenere le imprese. Questo contributo straordinario cresce in base al numero di membri del nucleo familiare. Inoltre, viene introdotta la norma "salva-commercio" per salvaguardare 50.000 negozi dall'arresto dell'attività.

bonus riscaldamento e benzina


Il Consiglio dei Ministri, con il supporto del Presidente Giorgia Meloni e del Ministro dell'Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti, ha approvato oggi un decreto-legge con l'obiettivo di introdurre misure urgenti nel settore energetico, sostenere il potere di acquisto delle famiglie italiane e proteggere il loro risparmio.

 $ads={1}

Sostegno al Potere di Acquisto delle Famiglie e delle Giovani Coppie

Per il quarto trimestre del 2023, le seguenti misure sono state prorogate fino al 31 dicembre 2023:

  1. Riduzione delle Bollette Energetiche: Le famiglie economicamente svantaggiate, con un ISEE fino a 15.000 euro o fino a 30.000 euro con almeno 4 figli o con membri in gravi condizioni di salute, godranno di una riduzione del 30% sulle bollette dell'energia elettrica e del 15% sul gas rispetto alle tariffe attuali.

  2. Azzeramento degli Oneri di Sistema per il Gas Naturale: Gli oneri di sistema relativi al gas naturale saranno eliminati.

  3. Riduzione dell'IVA per il Gas Metano: L'aliquota IVA per l'uso civile e industriale del gas metano, così come per i servizi di teleriscaldamento e l'energia termica prodotta con gas metano, sarà ridotta al 5%.

Inoltre, un contributo straordinario per le spese di riscaldamento nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2023 sarà erogato in base al numero di membri del nucleo familiare, seguendo le stesse tipologie previste per il bonus sociale. L'ARERA definirà l'importo del contributo, distribuendo l'onere totale nei tre mesi in base ai consumi previsti. Per il 2023, è prevista una spesa massima di 300 milioni di euro per questo bonus, che sostituirà il bonus per il riscaldamento precedentemente previsto nel Decreto Legge di marzo.

Inoltre, la social card, inizialmente destinata all'acquisto di generi alimentari da parte delle famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro, potrà ora essere utilizzata per l'acquisto di carburante, con un aumento delle risorse destinate alla social card di 100 milioni di euro.

Il fondo destinato all'assegnazione di buoni per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale o nazionale sarà incrementato di 12 milioni di euro. Questo beneficio è rivolto alle persone con un reddito complessivo inferiore a 20.000 euro nel 2022 e garantirà anche agli studenti idonei non beneficiari nelle graduatorie degli enti regionali l'accesso alle borse di studio per gli studi universitari, con un aumento di 7,5 milioni di euro nel fondo.

Salvataggio dei Piccoli Esercizi Commerciali

Le nuove norme permettono di regolarizzare, entro il 15 dicembre 2023, le violazioni della certificazione dei corrispettivi verificatesi tra il 1 gennaio 2022 e il 30 giugno 2023. Questo potrà essere fatto attraverso il pagamento previsto dalla legge, evitando così le sanzioni accessorie della sospensione della licenza o dell'attività. Questa iniziativa mira a salvare ben 50.000 negozi che altrimenti rischierebbero la chiusura.

 $ads={2}

Sostegno alle Imprese

Il regime delle agevolazioni a favore delle imprese con un elevato consumo di energia elettrica, conosciute come "imprese energivore," è stato modificato. Queste modifiche includono il superamento del sistema degli scaglioni per la modulazione del beneficio, a favore di un unico valore per tutte le imprese che soddisfano determinate condizioni, a partire dal 1 gennaio 2024. Questa misura mira a sostenere le imprese italiane e promuovere l'efficienza energetica.

a cura di Essere informati