VIDEO: Talebani uccidono il comico Khasha Zwan – Muore ridendo in faccia ai suoi assassini

0

ll Comico Khasha Zwan muore ridendo in faccia ai suoi assassini

Nel video, si vede l’arresto del comico afgano Khasha Zwan. Ha le mani dietro la schiena, è ammanettato, viene caricato in auto tra due talebani ma lui inizia a far battute, a prendere in giro i narcotalebani come ha sempre fatto in radio, in tv, nei suoi spettacoli.

Un video brutale sta circolando in rete da diverse settimane. Mostra la star afgana di TikTok Nazar Mohammad seduto tra due uomini armati in una macchina e picchiato. Poco dopo che il filmato è stato girato, il corpo del comico è stato ritrovato senza vita. E adesso, dopo una prima smentita, i talebani hanno ammesso di averlo ucciso.

Il miliziano alla sua sinistra ride fino a quando, invece, quello alla sua destra (armato di Kalashnikov e smartphone), stizzito, inizia a schiaffeggiarlo, costringendolo al silenzio.

Zwan è stato trovato in campagna, sgozzato e torturato; i talebani, in un primo momento, hanno negato la responsabilità della sua morte, poi, dopo la diffusione di questo video, hanno rivendicato l’uccisione di un comico colpevole di aver deriso il sacro potere taliban.

Lo consideravano da sempre un nemico da abbattere (infatti è stato ucciso a fine luglio, mentre marciavano su Kabul); tra i primi ad essere epurato perché le sue battute passavano di bocca in bocca, scacciavano la paura dai volti degli afgani sciogliendoli in sorrisi.

Khasha Zwan è morto facendo battute, sorridendo in faccia ai suoi aguzzini, con la potenza anarchica dell’ironia spesa sino alla fine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.