Ufficiale,La Marina Americana ammette l’esistenza degli ufo

La Marina Americana ammette l’esistenza degli ufo

Le ultime ufonews hanno un impatto davvero notevole sul campo Ufologico. Infatti adesso, La Marina Americana ammette l’esistenza degli ufo in modo ufficiale.

A segnalare gli strani avvistamenti al New York Times sono stati cinque piloti ed ex piloti della Marina militare statunitense. All’epoca degli “incidenti” i militari fecero rapporto al Congresso e al Pentagono, anche perché in alcuni casi si sfiorò la collisione. Due di loro hanno rivelato la propria identità, ovvero i tenenti Ryan Graves e Danny Accoin, che facevano parte dello squadrone VFA-11 “Red Rippers”. I due piloti hanno fatto riferimento a oggetti simili a una trottola, a sfere con cubi all’interno, che sono stati avvistati praticamente ogni giorno nell’arco del biennio di addestramento.

Un esponente della Marina militare americana ha confermato che tre video con misteriosi oggetti volanti, pubblicati a partire dal 2017,  non solo sono reali, ma mostrano effettivamente qualcosa che non si è riusciti a comprendere e identificare.

La forza navale statunitense non sta affatto suggerendo che si tratti di UFO nel senso più suggestivo del termine, ovvero navette pilotate/controllate da alieni e simili, ma semplicemente che si è innanzi a fenomeni non ancora compresi. Del resto per questi ultimi è stato deciso di adottare una nuova e specifica definizione, quella di UAP, acronimo di unidentified aerial phenomena, fenomeni aerei non identificati.
Nel frattempo, il noto blog sul campo ufologico Universo7p non risparmia le accuse verso i governi di nascondere il fenomeno mostrando vari link di documenti resi pubblici come il Majestic 12 dove parlano di contatti avvenuti nel passato tra i governi e esseri ultra terreni.

Recommended For You

Avatar

About the Author: Redazione Essere Informati

La Redazione di Essere Informati si pone come principale obiettivo la costante ricerca della verità per uno stile di vita consapevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *