Putin risponde a Biden: Io assassino? chi lo dice sa di esserlo

0

Putin risponde a Biden: Io assassino? chi lo dice sa di esserlo

Non si fa attendere la risposta di Putin alle accusa fatte da Biden che considera il presidente della Russia un assassino. La risposta del presidente russo è stata schietta: “Io assassino? chi lo dice sa di esserlo”, ha detto Putin alla televisione russa, dove ha sfidato Biden a discuterne dal vivo nel prossimo futuro.

Putin nega che i suoi servizi di sicurezza abbiano cercato di uccidere l’avversario politico Alexei Navalny.

La Russia ha richiamato il suo ambasciatore negli Stati Uniti per consultazioni per evitare il “deterioramento irreversibile” dei legami tra i due paesi.

L’ambasciatore Anatoli Antonov è stato richiamato a Mosca a causa dell'”impasse” in cui si trovano le relazioni con gli Stati Uniti, ha detto il ministero degli Esteri russo.
Nell’intervista con ABC News, andata in onda mercoledì negli Stati Uniti, Biden ha discusso il rapporto dell’intelligence statunitense che suggerisce che Putin ha autorizzato una campagna per interferire nelle elezioni presidenziali americane.

Il rapporto accusa la Russia di aver cercato di pilotare le elezioni a favore dell’allora presidente, il repubblicano Donald Trump, che fu sconfitto dal democratico Joe Biden.

Il presidente degli Stati Uniti ha detto che Putin “pagherà il prezzo” per il suo presunto intervento.

Ci si aspetta che gli Stati Uniti impongano sanzioni alla Russia già la prossima settimana, sulla scia dei risultati del rapporto.
Un insulto preso con la calma di Putin.
Analisi della corrispondente della BBC Russia Sarah Rainsford

L’accusa, dice il Cremlino, è senza precedenti: un presidente americano che chiama il leader della Russia un assassino.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha chiesto una spiegazione, mentre il portavoce di Putin ha giudicato il commento come un chiaro segno che Biden non ha intenzione di riparare le relazioni con la Russia.

Ma Vladimir Putin stesso sembrava prendere l’insulto con filosofia. Dopo tutto, fa parte della sua teoria principale: che l’Occidente è una forza russofoba e ostile.

Putin ha detto che Joe Biden vede semplicemente i propri tratti nel leader russo e ha sostenuto che gli Stati Uniti sono uno stato criminale, con una lista di episodi vergognosi nella sua storia, dalla schiavitù alle bombe atomiche sganciate sul Giappone.

I media statali sono furiosi per quello che i commentatori chiamano un insulto diretto e il superamento di una linea rossa da parte di Biden.

Il portavoce del Cremlino mi ha detto che le relazioni con gli Stati Uniti sono in questo momento ” pessime” e sembrano destinate a peggiorare.

La risposta di Putin
Nel suo rifiuto delle accuse di Biden, Putin ha usato una filastrocca scolastica che letteralmente dice “colui che chiama i nomi viene chiamato con quei nomi”, ovvero -“ci vuole uno per riconoscere un altro”
“Sapete, mi ricordo che nella mia infanzia, quando discutevamo al parco giochi dicevamo ‘ce ne vuole uno per riconoscerne uno'”, ha detto Putin alla televisione di stato.

“E non è una coincidenza, non è solo uno scherzo o una cosa infantile. Ha un profondo significato psicologico. Vediamo sempre i nostri tratti nelle altre persone e pensiamo che siano come noi in realtà. E come risultato, valutiamo le azioni [di una persona] e diamo delle valutazioni”.

Putin ha anche accusato gli Stati Uniti di aver commesso un genocidio contro i nativi americani e di aver sterminato i civili durante la seconda guerra mondiale lanciando bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki in Giappone.

Ore dopo giovedì, il leader russo ha invitato Biden a tenere una conversazione dal vivo venerdì o lunedì.

Una “discussione diretta e aperta” sarebbe “interessante” per entrambi i popoli della Russia e degli Stati Uniti, ha detto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.