Ponte Morandi 39 morti, 3 bambini. .Di Maio: “Vertici di Autostrade responsabili. Via la concessione”

Ponte Morandi 39 morti, 3 bambini. .Di Maio: “Vertici di Autostrade responsabili. Via la concessione”

Si continua a scavare tra le macerie del ponte Morandi crollato martedì mattina a Genova: nel corso della notte, secondo gli ultimi dati della Prefettura, è salito a 39 il numero dei morti, di cui 5 non identificati. Tra loro ci sono anche un bambino di 8 anni e due adolescenti di 12 e 13 anni. Quindici i feriti ricoverati negli ospedale, tra cui 12 in codice rosso: una persona è stata infatti dimessa nella tarda serata di ieri. Ma a infuriare, il giorno dopo, è la caccia ai responsabili. Principale accusata è la Società Autostrade, scaricata dal governo. I due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono concordi nell’annunciare la revoca della concessione, mentre il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli chiede le dimissioni dei vertici. E anche il procuratore di Genova Cozzi dice: “Non è stata una fatalità, ci sono responsabilità precise”

I vertici di Autostrade per l’Italia devono dimettersi prima di tutto. E visto che ci sono state gravi inadempienze, annuncio fin da ora che abbiamo attivato tutte le procedure per l’eventuale revoca delle concessioni, e per comminare multe fino a 150 milioni di euro. Se non sono capaci di gestire le nostre Autostrade, lo farà lo Stato” a dirlo è il ministro delle Infrastrutture e dei TrasportiDanilo Toninelli, all’indomani del crollo di parte del ponte Morandi a Genova in cui sono morte 30 persone.

Recommended For You

Avatar

About the Author: Redazione Essere Informati

La Redazione di Essere Informati si pone come principale obiettivo la costante ricerca della verità per uno stile di vita consapevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *