Mutazione covid 19: Incide sui Vaccini?

0

Covid, una variante dall’Inghilterra incide sui vaccini?

La Mutazione del covid-19 scoperta in Inghilterra apre nuovi interrogativi sui vaccini e sulla loro efficacia contro la nuova variante del virus.

In questi giorni il governo britannico ha confermato che la nuova variante del virus – ritenuta più contagiosa – si sta diffondendo in modo incontrollabile nel sud-est dell’Inghilterra, provocando nuove restrizioni e quarantene per la popolazione locale, e la sospensione di voli da e verso il Regno Unito.

Le autorità sanitarie non hanno ancora indicazioni concrete se il nuovo ceppo sia più letale o se provochi sintomi più gravi .

La mutuazione del Covid 19 incide sui vaccini?

Gli esperti assicurano che, sulla base delle informazioni finora disponibili, questa nuova variante non incide l’efficacia dei vaccini che sono già stati approvati per l’uso di massa nella popolazione.

Gli scienziati stanno studiano la nuova variante del Covid 19 per capire se può essere eliminato o neutralizzato dagli anticorpi prelevati da persone che hanno avuto l’infezione naturale o che hanno ricevuto il vaccino”

In attesa che i risultati dei laboratori indichino il contrario, al momento gli esperti sono convinti che “è altamente improbabile” che il nuovo ceppo disabiliti i vaccini.

Un ceppo con 22 mutazioni

Di tutti i virus, inclusi i coronavirus, emergono costantemente nuovi ceppi o varianti, qualcosa per cui gli scienziati che sviluppano vaccini si stanno preparando.

Nel caso del nuovo ceppo di SARS-CoV-2 del Regno Unito, il virologo Wendy Barclay, dell’Imperial College di Londra, spiega che sono state identificate due dozzine di mutazioni nel suo codice genetico , il che è insolito.

“Normalmente vediamo che i virus differiscono tra loro per uno o due cambiamenti, ma questo ne ha un totale di 22 , e quando si incontrano genera una sorta di allarme”, spiega Barclay.

Parte delle mutazioni sono registrate nella proteina S – meglio conosciuta come  proteina spike– che ha la funzione di essere la “chiave” d’accesso del virus alle cellule umane.

“Ci sono molte di queste mutazioni di punta che riteniamo siano molto importanti per aiutare il virus a entrare nelle cellule rapidamente, quindi stiamo cercando di ottenere prove a sostegno di ciò. Ma biologicamente, è possibile che il virus abbia modificato il modo in cui si comporta a causa di queste mutazioni “, afferma Barclay.

In che modo può influenzare i vaccini?


I vaccini vengono utilizzati per attivare il sistema immunitario di una persona in modi diversi. Alcuni di questi, come nel caso per la SARS-CoV-2 in uno stato più avanzato (Pfizer o Moderna), gli scienziati li hanno progettati in modo che il corpo umano reagisca a una proteina spike artificiale .

il vaccino, secondo gli esperti dovrebbe essere in grado di prendere di mira diverse parti del virus, anche dopo una mutazione o una parte del virus cambia, i vaccini dovrebbero comunque funzionare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.