Home ultimi articoli Le conseguenze economiche causate dal coronavirus

Le conseguenze economiche causate dal coronavirus

by admin
0 comment

Le conseguenze economiche della diffusione del coronavirus

La diffusione del coronavirus da un punto di vista economico. Le conseguenze per Ikea, McDonalds, turismo, compagnie aeree e Co. Le preoccupazioni per il virus corona stanno crescendo in tutto il mondo, anche prima che il virus colpisca la seconda economia mondiale, la Cina. “A nostro avviso, il peggio deve ancora venire”, hanno affermato gli esperti della banca giapponese Nomura. Hanno avvertito a breve termine di un duro colpo per l’economia cinese.

Finora, la minaccia per l’uomo in Austria o Germania a causa del virus corona sembra essere bassa. Tuttavia, le restrizioni ai viaggi e le preoccupazioni relative al calo dei flussi commerciali potrebbero influire sulle prestazioni economiche. Le borse globali riflettono l’incertezza che si è creata con la diffusione del virus. Le aziende cercano di proteggere i propri dipendenti dalle infezioni. La preoccupazione per l’ulteriore diffusione del virus corona è anche una preoccupazione per l’economia.

Le conseguenze economiche della diffusione del coronavirus
Le conseguenze economiche della diffusione del coronavirus

Ikea chiude tutti i rami

Il gruppo svedese di mobili Ikea chiude temporaneamente tutti i suoi grandi magazzini in Cina a causa del nuovo virus corona. Dopo che il gruppo ha annunciato il giorno precedente che avrebbe chiuso circa metà delle filiali, giovedì è seguito un messaggio secondo cui tutti i negozi dovrebbero rimanere chiusi per il momento.

Come riportato dall’agenzia di stampa Bloomberg, McDonalds ha chiuso i suoi ristoranti in diverse città della regione di Hubei interessata. Walt Disney ha annunciato la chiusura del parco a tema di Shanghai. Starbucks inoltre non può aprire alcuni punti vendita.
La catena di abbigliamento H&M ha chiuso altre 74 filiali e tre negozi del marchio sussidiario Monki.

Loading...

Recentemente, Google ha annunciato, secondo un rapporto del sito web tecnologico “The Verge”, che chiuderà temporaneamente tutti gli uffici in Cina, Hong Kong e Taiwan.

La Russia sta limitando i collegamenti ferroviari da e verso la Cina a causa del virus.

Nel frattempo, la malattia virale ha un impatto enorme sull’economia globale, ma anche sullo sport.

Nessun calcio in Cina

A causa della malattia polmonare, la Cina ha rinviato la stagione calcistica del paese. Al fine di proteggere la salute di tifosi e giocatori, le partite e i tornei in programma verranno rimandati, come annunciato giovedì dall’associazione calcistica cinese CFA.

Loading...

Le gare di sci alpino in Cina sono state cancellate dal calendario. Un test olimpico degli atleti di sci vicino a Pechino è stato annullato, altri tornei sono stati rinviati, un evento di prova per i Giochi invernali del 2022 in Cina è stato annullato. La squadra nazionale di calcio femminile cinese è ora in quarantena in Australia.

L’impatto su borse, prezzi del petrolio, oro, turismo

SCAMBI DI STOCK: I timori dell’impatto economico della diffusione del virus hanno portato a un cattivo inizio della settimana a Wall Street. Il principale indice tedesco Dax ha raggiunto il livello più basso in tre settimane.

Gli investitori hanno giocato in modo sicuro: i titoli di stato statunitensi decennali sono saliti ai massimi livelli dall’inizio di ottobre. “I parametri di rischio forniscono una chiara prova della risposta degli investitori allo scoppio della malattia polmonare”, ha affermato un operatore, riferendosi ai guadagni delle quotazioni in oro e in dollari statunitensi come “paradisi sicuri” in tempi incerti.

“Allgemeine Zeitung” sul coronavirus: “Circa 25.000 persone sono morte nell’ondata di influenza 2017/2018 nella sola Germania. Non c’è stata quarantena, nessuna evacuazione. Alcuni invece si sono trascinati per lavorare con la peste – e hanno infettato i loro colleghi. non sarebbe contro tutti i tentativi di contenere una pandemia del nuovo virus. Imitare gli operatori di borsa sarebbe sciocco: hanno già causato perdite di prezzo di $ 1,5 trilioni in relazione al virus corona. Se l’attuale ondata di infezioni porta al fatto che il Isola l’economia reale da una vasta area, a “Chexit” per così dire, quindi diventa davvero pericolosa “.

Loading...

PREZZO DELL’OLIO: I prezzi del petrolio sono recentemente leggermente diminuiti. Il virus corona è rimasto anche l’argomento dominante sul mercato petrolifero.

ORO: l’incertezza che circonda il virus corona dovrebbe anche sostenere il prezzo dell’oro. Tuttavia, questo è influenzato da molti fattori.

RINUNCIA AL VIAGGIO: Dopo l’infezione di due dipendenti con il virus, il fornitore automobilistico bavarese Webasto ha sospeso i viaggi di lavoro in Cina e in Cina per il momento. Nella sede centrale dell’azienda a Stockdorf, a sud-ovest di Monaco, i 1.000 colleghi che vi lavorano sono liberi di lavorare a casa. In precedenza era diventato noto che un dipendente di Stockdorf era stato infettato dal nuovo virus corona da un collega cinese di Shanghai.

Altre società tedesche hanno anche limitato i viaggi d’affari da e verso la Cina, tra cui Thyssenkrupp, il fornitore di automobili Schaeffler, il gruppo di specialità chimiche Covestro, BMW, Audi e Siemens.

Loading...

Anche il produttore di software SAP ha chiuso le sue filiali in Cina oltre le vacanze di Capodanno. Durante questo periodo, i dipendenti sono stati in grado di lavorare da casa.

TRAFFICO AEREO: le compagnie aeree potrebbero essere particolarmente spaventate dal virus corona . Le preoccupazioni dei viaggiatori e le restrizioni sui datori di lavoro stanno già causando un leggero calo dei numeri di prenotazione di Lufthansa. “Stiamo assistendo a un leggero calo del comportamento di prenotazione per i voli da e per la Cina”, ha detto un portavoce della Lufthansa a Francoforte martedì.

Dopo British Airways e Lufthansa, sempre più compagnie aeree annunciano che smetteranno di volare in Cina. Anche la compagnia aerea spagnola Iberia inizialmente taglierà tutti i collegamenti da e verso la Cina.

TURISMO: la Cina è piuttosto un piccolo mercato per gli organizzatori tedeschi. La German Travel Association ha sottolineato che circa 600.000 a 650.000 persone viaggiano in Cina dalla Germania ogni anno. Circa due terzi di questi sono viaggiatori d’affari. Gli ospiti provenienti dalla Cina sono di maggiore importanza per il turismo in Germania. Secondo gli ultimi dati, nel 2018 sono stati conteggiati circa 3 milioni di pernottamenti di viaggiatori cinesi in hotel, pensioni e altri alloggi. Questo li ha collocati al 12 ° posto nella classifica dei turisti stranieri. La stagione di viaggio principale è i mesi estivi. L’impatto delle restrizioni sui viaggi dipende da quanto tempo restano in vigore.

Loading...

FIERE: la più grande fiera mondiale di giocattoli a Norimberga si aspetta quest’anno un minor numero di visitatori dalla Cina a causa dell’epidemia di coronavirus. Per questo e per il Festival di Capodanno, un numero minore di cinesi visiterà probabilmente la fiera di quest’anno, ha dichiarato il boss della fiera Ernst Kick martedì a margine dello spettacolo di novità. Più di 360 dei 3.000 espositori provengono dalla Cina. Costituiscono il secondo gruppo più numeroso.

Il capo della Fed vede un possibile impatto sull’economia americana

Il presidente della Fed Jerome Powell ritiene che il virus possa avere un impatto negativo sull’economia americana a causa del virus. Mentre è troppo presto per dire quale sarà l’impatto sugli Stati Uniti, è “una cosa significativa che avrà un certo impatto sull’economia cinese, almeno a breve termine”, ha detto Powell ai giornalisti mercoledì ,

L’economia cinese è attualmente molto importante nell’economia globale e “quando l’economia cinese rallenta, la sentiamo – ma non tanto quanto i paesi che sono più vicini alla Cina o fanno più commercio con la Repubblica popolare”.

Un economista del governo cinese prevede che lo scoppio della Cina ridurrebbe la crescita nel primo trimestre di un punto percentuale al 5% o meno

Loading...



Leggi Anche

Leave a Comment