La Russia pagava i Talebani per uccidere militari USA

0

 La Russia avrebbe promesso soldi ai talebani per attaccare i soldati Americani

Secondo i rapporti degli 007 Americani, La Russia, avrebbe finanziato gli attacchi contro il soldati Americani da parte dei Talebani, promettendo a quest’ultimi grandi somme di denaro.

Il New York Times ha pubblicato un articolo in cui citava fonti governative anonime le quali avrebbero asserito che al presidente degli Stati Uniti Donald Trump era stato presentato un rapporto dell’intelligence che affermava che Mosca avrebbe pagato i ribelli islamici in Afghanistan per assassinare soldati statunitensi. Il giornale ha detto che Trump finora non è riuscito ad agire sul rapporto.

Secondo quanto riporta il New York Times, spiegando che il presidente americano Donald Trump e la Casa Bianca ne erano a conoscenza da mesi. Nell’articolo si parla di incentivi forniti da un’unità dell’intelligence russa, la 29155, ai militanti legati ai Talebani per uccidere militari delle Forze armate americane e della Nato.

Nel 2019 sono stati 17 i militari americani uccisi in combattimenti in Afghanistan, secondo quanto riporta il Dipartimento della Difesa Usa. L’Unita russa 29155 è composta da ex uomini delle forze speciali ed è accusata di una serie di tentati omicidi in Europa, compreso l’avvelenamento del disertore Sergei Skripal nel 2018. Già nel 2018 il generale John Nicholson, allora comandante delle forze Usa in Afghanistan, aveva accusato la Russia di “agire contro i nostri interessi”, citando “la consegna di armi russe ai Talebani”. Da Mosca violentissima smentita: “Parole false che minano il processo di pace”. Venti di Guerra fredda sempre più forti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.