Home Salute La formula “10-3-2-1-0” per dormire bene la notte e svegliarsi riposati la mattina

La formula “10-3-2-1-0” per dormire bene la notte e svegliarsi riposati la mattina

by admin
0 comment

La formula “10-3-2-1-0” per dormire bene la notte e svegliarsi riposati la mattina

In rete di consigli su come fare a dormire bene, e risvegliarsi riposati, se ne trovano a bizzeffe: prima però di seguirne uno o di provare l’ennesimo, è bene capire la “gravità” della propria condizione. Se si soffre di insonnia le cause potrebbero non essere risolvibili con i consigli che si leggono sulla rete, ed quindi raccomandabile rivolgersi ad uno specialista. Nel caso in cui invece la vostra sia una problematica passeggera, di lieve intensità, e che ritenete di poter risolvere cambiando qualche vostra abitudine, ecco un consiglio: provate la regola chiamata “10-3-2-1-0”.

La formula “10-3-2-1-0” è stata pensata dall’esperto di fitness Craig Ballantyne, secondo il quale tutti possono arrivare a dormire bene e svegliarsi riposati.

La base del pensiero di Craig è che un sonno ristoratore lo si ottiene preparandosi adeguatamente durante il giorno, fino a 10 ore prima del momento in cui si va a dormire. Ecco cosa si deve fare:

  • 10 ore prima: smettere di bere bevande contenenti caffeina ed altri eccitanti. Ci vogliono circa 10 ore per eliminare dal flusso sanguigno le sostanze stimolanti. Perciò da questo momento in poi non si deve più bere caffè, tè, coca cola, bevande energetiche o mangiare cioccolato. 
  • 3 ore prima: non mangiare assolutamente nulla e non bere bevande alcoliche se rimangono solo tre al momento dl riposo. Il corpo utilizza una grande quantità di energia per smaltire l’alcol e per digerire l’ultimo pasto. Mangiare poco prima di andare a dormire vi farà svegliare stanchi come se la notte foste andati a lavorare in una miniera.
  • 2 ore prima: smettere di pensare al lavoro e agli impegni. Rimandate tutto a domani, ora non serve a nulla pensarci. Sul serio, è molto importante eliminare dalla testa lo stress prima di coricarsi a letto. 
  • 1 ora prima: basta fissare la TV, il computer o lo smartphone. Spegnete Facebook, chiudete la pagine delle mail e qualsiasi altro social abbiate aperto. È il momento di far risposare la mente e gli occhi. 
  • 0 minuti alla sveglia: è ora di alzarsi! Fatelo pochi secondi dopo aver spento la sveglia, e non commettete l’errore di rimandarla. Alzarsi nel momento in cui suona la sveglia è il primo accorgimento da far diventare un’abitudine: dormire 10 minuti di più non estinguerà il vostro sonno anzi, lo aumenterà così come incrementerà il vostro senso di insoddisfazione.

Seguendo questa formula potrete davvero iniziare a dormire bene e a migliorare in generale la vostra qualità della vita: lo sappiamo bene che tutto inizia dal modo in cui ci svegliamo la mattina! 
C’è anche un altro elemento da tenere in considerazione per riposare la notte: la posizione del corpo. 

Dormire sulla schiena è la migliore posizione.

Solo in questa posizione la testa ed il collo saranno allineati e la spina dorsale assumerà la curvatura più naturale per tutta la notte. Inoltre questa posizione assicura che non vi siano pressioni sulla schiena che impediscano di respirare correttamente e che non vi sia reflusso acido: la testa infatti si trova leggermente sopraelevata dal resto del corpo e la forza di gravità spingerà il reflusso nello stomaco invece che nella gola. Se soffrite di sinusite infine alzate leggermente di più la testa con un cuscino più spesso. 

Loading...

Leggi Anche

Leave a Comment