governo conte

Il Governo Conte cadrà entro l’anno,

il Governo Conte cadrà entro fine anno e a farlo cadere sarà Matteo Renzi. Sono queste le previsioni fatte da Francesco Amodeo in una intervista rilasciata a Radio Radio dove dice: È questo il motivo per cui a mio parere i membri delle oligarchie finanziarie lo hanno convocato per la prima volta nel 2019 nel più importante consesso internazionale, ossia il club Bilderberg.

Con ogni evidenza gli avranno chiesto di rendersi dapprima garante dell’accordo PD-M5S, di fondare poi un proprio partito e uscire dal PD in modo tale da diventare ago della bilancia in attesa del prossimo segnale. Ed è proprio quello che è accaduto.

Segnale che arriverà se troveranno un’intesa su un nome come Mario Draghi sostenuto anche da Forza Italia e dalla parte anti-salviniana della Lega.

Se ciò non dovesse accadere allora si dovrà accelerare su misure come il Mes e il Recovery Fund per ingabbiare l’Italia a trattati e a debiti internazionali in modo che un ipotetico governo di centro-destra venuto fuori dalle urne non potrà realizzare nulla di quanto promesso.

Governare con le mani legate vuol dire andarsi a schiantare e perdere consensi. In questo modo la coalizione di governo scelta dagli italiani verrà disattivata e si tornerà al concetto di tecnocrazia, quello che vogliono i membri del cartello finanziario internazionale. E ci riusciranno! Facendo appello all’emergenza. Intanto con ogni probabilità avranno trovato il nuovo Monti Draghi sarà in corsa verso il Colle.

In alternativa, l’ipotetico governo che uscirà dalle urne dovrà fare accordi con il rieletto Donald Trump cacciando i cinesi dal paese e rinnegando gli accordi firmati dal teleguidato Di Maio. L’italexit sarà l’unica alternativa al governo democraticamente eletto dagli italiani. Questo è quello che potrebbe accadere con un governo realmente sovranista.

Unica nota positiva è che il M5S nel giro di pochi mesi non sarà più al governo. Cominciate il countdown, un governo filocinese in Italia non avrà ragione di esistere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *