Guardian: Con le minacce nordcoreane ci si prepara all’apocalisse nucleare

loading...

La promessa di Pyongyang di “far sprofondare gli Stati Uniti nelle tenebre e nella cenere” ha messo seriamente in allarme i cittadini della California, scrive il Guardian.

Pertanto, secondo l’articolo del giornale britannico, le autorità della città portuale di Long Beach, che potrebbe essere uno degli obiettivi principali di Pyongyang, e degli Stati confinanti elaborano piani per far fronte alle conseguenze di un attacco nucleare nordcoreano.

Hal Kempfer, noto esperto di sicurezza internazionale, ha esortato i rappresentanti dei servizi sanitari e delle unità di emergenza della California presenti ad una sua conferenza ad immaginarsi “l’impensabile”, ovvero l’esplosione di una bomba nucleare in una delle zone costiere dello Stato.

Il suo messaggio, sullo sfondo delle minacce della Corea del Nord di “far sprofondare gli Stati Uniti nelle tenebre e nella cenere”, è stato sincero e senza compromessi, scrive il Guardian.

Guardian: Con le minacce nordcoreane ci si prepara all’apocalisse nucleare

“Molti resteranno uccisi, ma una grande percentuale della popolazione sopravviverà. Saranno in pericolo ed avranno bisogno di aiuto”, ha detto Kempfer.

Secondo lui, il dispositivo nordcoreano lanciato o “contrabbandato” non sarà un’arma ad alta potenza, come si preoccupavano gli strateghi della guerra fredda.

In altre parole, la sua esplosione difficilmente farà scomparire la popolazione di Los Angeles e coprirà il continente americano di cenere radioattiva.

Allo stesso tempo, sottolinea il Guardian, gli Stati vicini della California dovrebbero preoccuparsi seriamente del possibile attacco nucleare e dell’afflusso di milioni di rifugiati. In merito si sono particolarmente distinte le autorità del distretto di Ventura, situato a nord-ovest di Los Angeles. Hanno preparato un piano di 250 pagine in caso di attacco nucleare e accompagnato da una campagna pubblica con uno “straordinario e spensierato appello musicale” ai cittadini per non lasciare le loro case fino alla fine della radioattività.

 

via it.sputniknews.com

Leggi anche

loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *