Coronavirus: Ufficiale, l’OMS dichiara la pandemia

0

“Il coronavirus è una pandemia”. I focolai dell’epidemia si stanno infatti diffondendo man mano in tutto il mondo, una cosa mai vista. Queste le parole dell’OMS

Quasi 4.300 persone sono già morte a causa del coronavirus. “Prevediamo che i numeri continueranno ad aumentare nei prossimi giorni e settimane”, ha affermato Tedros. Nelle ultime due settimane, il numero di casi al di fuori della Cina è triplicato e il numero di paesi interessati è triplicato. “Tutti i paesi possono ancora cambiare il corso di questa pandemia”, ha detto il 55enne. “Trova, isola, testa e tratta ogni caso e indaga su ogni traccia.”

“Il fatto che ora chiamiamo la situazione una pandemia non fa nulla per cambiare la valutazione dell’OMS sulla minaccia rappresentata da questo virus”, ha affermato Tedros. “Non cambia ciò che fa l’OMS e non cambia ciò che i paesi dovrebbero fare”.

Non ci sono criteri ufficiali dell’OMS per quando una malattia dovrebbe essere classificata come una pandemia. È comunemente inteso come una malattia che si diffonde incontrollata attraverso i continenti.

Il nuovo coronavirus Sars-CoV-2 è stato scoperto per la prima volta in Cina a dicembre e da allora si è diffuso in tutto il mondo. In Europa, l’Italia è particolarmente colpita dall’epidemia.

“Noi non possiamo dare indicazioni generali relativamente alle misure di isolamento sociale, che sono in questo momento le più efficaci: chiudere le scuole, interrompere i collegamenti sono decisioni che devono prendere i singoli Paesi sulla base della loro situazione. Noi offriamo sostegno a tutti i Paesi in questo senso”. A dirlo Mike Ryan, a capo del Programma di emergenze sanitarie dell ‘Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa a Ginevra.

coronavirus

Pandemia non è una parola da usare con leggerezza o negligenza. È una parola che, se usata in modo improprio, può causare paura irragionevole o accettazione ingiustificata che la lotta è finita, portando a sofferenze e morte inutili“, ha sottolineato Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Descrivere la situazione come una pandemia non cambia – ha sottolineato – la valutazione dell’Oms sulla minaccia rappresentata da questo Coronavirus. Non cambia ciò che l’Oms sta facendo, e non cambia ciò che i paesi dovrebbero fare“. 

“Nei giorni e nelle settimane a venire prevediamo un aumento del numero di casi, del numero di morti e del numero di Paesi colpiti”

Leave A Reply

Your email address will not be published.