Coronavirus: L’italia supera la cina per i decessi. I Numeri sono preoccupanti

ventilatori polmonari

L’italia supera la cina per decessi. I Numeri sono preoccupanti

Le vittime causate dal Coronavirus in italia hanno superato la Cina, sono 3.405 i morti, con un incremento rispetto a mercoledì di 427. In Cina le vittime registrate finora sono 3.245.I dati adesso sono preoccupanti! La Lombardia, colpita duramente dall’epidemia del coronavirus, chiede al governo di Roma di chiudere completamente. “Non c’è altro modo. Gli ospedali sono senza forza, non c’è terapia contro Covid-19”, ha detto il commissario per la Salute della Lombardia Giulio Gallera in un’intervista al quotidiano romano

“Il numero di persone infette continua a crescere. Non solo i pazienti più anziani vengono portati a casa, ma anche persone di 40 o 50 anni che hanno bisogno di ventilazione”, ha affermato Gallera. Ha protestato che c’erano ancora troppe persone per strada. “Questo è inaccettabile. Le persone devono rimanere a casa”, ha detto il politico.

Dall’inizio della crisi, la Lombardia ha reso disponibili 350 posti aggiuntivi in ​​unità di terapia intensiva. “Questo è un piccolo miracolo, stiamo chiedendo nuovi ventilatori per poter creare più posti nelle unità di terapia intensiva”, ha dichiarato il presidente della Lombardia Attilio Fontana in un’intervista a “Radio Capital” giovedì.

Allo stesso tempo, Fontana si è lamentato del fatto che c’erano ancora troppe persone in viaggio. “Vedo gente che cammina e altri che muoiono perché non riescono a respirare. La situazione è drammatica. Questa epidemia sta crescendo in modo preoccupante”, ha detto Fontana.

coronavirus

Nel frattempo, a causa del crescente numero di casi di infezione in Italia, c’era una carenza di medicinali. L’agenzia farmaceutica italiana AIFA ha riferito questo sul suo sito web. L’agenzia è in contatto con aziende farmaceutiche per risolvere i colli di bottiglia. Inoltre, la mancanza di paramedici sta crescendo in Italia. La prevista apertura di un ospedale da campo in un sito espositivo nella città lombarda di Bergamo, che è stata gravemente colpita dall’epidemia, con 300 posti letto, inclusi 100 posti nel reparto di terapia intensiva, ha dovuto essere rimandata a causa della mancanza di medici e infermieri. Le autorità italiane hanno fatto appello ai paramedici in pensione per riferire. La necessità di medici e infermieri è acuta.

Secondo le ultime informazioni in Italia, 2629 paramedici sono stati infettati da Covid-19. Questo è l’8,3 per cento di tutti i casi di infezione segnalati in Italia, secondo uno studio della Fondazione Gimbe, che ha esaminato i dati dell’istituto sanitario italiano ISS. Il numero di paramedici infetti è il doppio rispetto alla Cina, secondo un’analisi della fondazione.

Recommended For You

Avatar

About the Author: Redazione Essere Informati

La Redazione di Essere Informati si pone come principale obiettivo la costante ricerca della verità per uno stile di vita consapevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *