Coronavirus, in arrivo dalla Cina 1000 ventilatori polmonari per l’Italia

0

Per l’emergenza Coronavirus,in arrivo dalla Cina 1000 ventilatori polmonari per l’Italia

La Cina ha annunciato che invierà all’Italia 1000 ventilatori polmonari che il nostro Pese si appresta ad acquistare. Secondo quanto si apprende, la firma dei contratti per far arrivare gli aiuti potrebbe arrivare già nelle prossime ore. Della collaborazione tra Italia e Cina, hanno parlato in una telefonata il ministro Luigi Di Maio e il suo omologo Wang Yi stamattina.

La Cina si prepara quindi ad inviare aiuti massicci all’Italia per rispondere all‘emergenza coronavirus, viste le grandi difficoltà che giorno dopo giorno le nostre strutture ospedaliere si trovano a fronteggiare. Pechino ha promesso anche la fornitura di mascherine, tamponi, le cui scorte stanno per finire. Nella telefonata tra Di Maio e il suo omologo Wang Yi si è infatti discusso dell’opportunità di avviare una grande cooperazione sanitaria e tecnologica tra i due Paesi. Per ora la disponibilità comunicata dalla Cina è di 1.000 ventilatori polmonari.

ventilatori polmonari
ventilatori polmonari

Da parte cinese è arrivata la garanzia a Di Maio che le commesse italiane saranno messe in priorità tra le aziende cinesi, una richiesta che oggi non è solo italiana ma di molti altri paesi europei. Il ministro degli Esteri Di Maio ha assicurato che seguirà questa partita personalmente, e ha informato contestualmente anche il ministro della Salute, Roberto Speranza: “L’amicizia e la solidarietà reciproca pagano”, è il commento del capo della Farnesina.

“Un’ottima notizia che la collaborazione tra Paesi porta a risultati concreti. Quanto realizzato tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il suo omologo cinese Wang Yi è segno che la solidarietà e l’amicizia tra i Paesi è l’unico vero antidoto quando si combattono epidemie come quelle del coronavirus”. È quanto ha dichiarato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri. “Centomila mascherine di massima tecnologia, ventimila tute protettive, oltre a cinquantamila tamponi per effettuare test diagnostici donati – ha detto ancora – sono un aiuto importante e soprattutto la possibilità di acquistare mille ventilatori polmonari. Nelle emergenze è necessario che il primo concetto sia la solidarietà, la trasparenza e la condivisione, perché è una battaglia che ci unisce tutti come essere umani per salvaguardare la vita di tutti”.

Leave A Reply

Your email address will not be published.