Coronavirus: Il suo arrivo fu previsto nel 1981

0

Virus mortale creato a Wuhan”,questo era stato previsto in un thriller del 1981

Il coronavirus in questi ultimi mesi ha diffuso preoccupazione in tutto il mondo, seminando panico e morte. I coronovirus sono un’ampia famiglia di virus respiratori che possono causare malattie da lievi a moderate, dal comune raffreddore a sindromi respiratorie anche gravi.

Il virus ebbe inizio nella città di Wuhan di cui il primo a dare l’allarme fu il medico cinese Li Wenliang ma non fu stato ascoltato.

Un libro scritto nel 1981 anticipò la vicenda del coronavirus, raccontando di una malattia letale creata in un laboratorio cinese, proprio a Wuhan, da cui l’epidemia è realmente partita e si è diffusa nel mondo. Si tratta di un thriller, “The eyes of darkness”, firmato dallo statunitense Dean Koontz.

L’arma ‘Wuhan-400’ nel libro-profezia – Quello di Koontz sembra insomma una sorta di “libro-profezia”: il protagonista è “uno scienziato cinese di nome Li Chen” che fugge negli Stati Uniti con “una copia su dischetto dell’arma biologica cinese più importante del decennio”.

Un’arma battezzata “Wuhan-400” proprio perché viene sviluppata nei laboratori vicini alla metropoli cinese ed è “il quattrocentesimo ceppo vitale di microorganismi creato in quel centro di ricerca”. Lo scrittore definisce Wuhan-400 “un’arma perfetta” perché “colpisce solo gli esseri umani”. E ancora, nel suo romanzo Koonts parla di “una grave polmonite che intorno al 2020 si diffonderà in tutto il mondo, in grado di resistere a tutte le cure conosciute”.

Leave A Reply

Your email address will not be published.