Bill & Melinda Gates Foundation al centro delle critiche in tutto il mondo

0

Bill & Melinda Gates Foundation al centro delle Polemiche

Lo scorso fine settimana, Bill & Melinda Gates sono state al centro delle Polemiche, la gente è scesa in strada nelle principali città del mondo per protestare contro le restrizioni a causa del Coronavirus. Alcuni portavano cartelli con scritto “Stop Gates” o “Non date a Gates una possibilità“. Qual è la verità delle critiche e come ha fatto la più grande fondazione del mondo a finire al centro della bufera?

Bill & Melinda Gates Foundation – È la più grande fondazione al mondo


Il sessantaquattrenne statunitense William Bill Gates, fondatore di Microsoft, è considerato una delle persone più ricche al mondo, di cui possiede una fortuna stimata di circa 100 miliardi di dollari.

Fondata nel 1994 e inizialmente gestita dal padre di Bill Gates, la “William H. Gates Foundation” è stata ribattezzata “Bill & Melinda Gates Foundation” nel 1999. La fondazione, con sede a Seattle, ha quasi 1.400 dipendenti e un capitale sociale di 36,7 miliardi di dollari.

Bill & Melinda Gates Foundation
Bill & Melinda Gates Foundation

La fondazione è suddivisa nelle aree “Sviluppo globale”, “Salute globale” e “Programma degli Stati Uniti”. I progetti agricoli e medici sono sostenuti in tutto il mondo.

In particolare, la Fondazione è impegnata nella lotta contro il morbo di Alzheimer e contro le malattie nei Paesi del Terzo Mondo. Si impegna per una protezione completa della vaccinazione. L’obiettivo è quello di debellare la polio e la malaria entro il 2030, di respingere il virus dell’AIDS e di dimezzare la mortalità infantile e infantile in tutto il mondo.

Fondi della Fondazione di Bill Gates


I fondi della fondazione, in gran parte provenienti dal patrimonio privato di Bill Gates e dell’investitore Warren Buffett, vanno a progetti di salute e sviluppo in oltre 130 paesi diversi.

La fondazione è anche uno dei principali donatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Bill Gates considerato capro espiatorio nella pandemia del Coronavirus

Dato che Bill Gates ha un potenziale economico davvero importante, questo lo rende sospettoso per alcune persone. La pandemia del Covid-19 sta generando paura di malattie e morte, ma anche di problemi economici. Quindi è psicologicamente comprensibile che si cerchi un colpevole, ha detto Nikil Mukerji, amministratore delegato del programma Filosofia, Politica ed Economia della LMU di Monaco di Baviera in un’intervista con Bayerischer Rundfunk.

L’accusa di cui Bill Gates è nell’occhio del ciclone da molti sostenitore del complotto è dovuto al fatto che controlla e gestisce il mondo della pandemia-inoltre la fondazione è anche coinvolta nello sviluppo di un vaccino contro il coronavirus . Poiché l’OMS è sostenuta dalla fondazione, questo fa sì che gran parte dei governi, devono accettare cosa Gates impone.

La “dittatura sanitaria globale” di Gates

Vuole una vaccinazione obbligatoria con conseguenze fatali per la salute e persino una riduzione della popolazione mondiale. Ancora peggio sono le insinuazioni che lo stesso Gates ha sviluppato il virus, o che vuole mettere dei microchip sotto pelle sulle persone per monitorare il Covid-19 al fine di garantire la sorveglianza digitale di tutte le persone. Cosa di cui lo stesso Donald Trump ha fortemente contestato.


L’opinione che Gates abbia finanziato lo sviluppo del virus è apparentemente legata al brevetto di un istituto sostenuto dalla Fondazione a partire dal 2015 intitolato “Coronavirus”. Tuttavia, questo non era l’attuale Sars-CoV-2, ma lo sviluppo di un vaccino contro un virus aviario del gruppo dei coronavirus.

È una procedura comune ai ricercatori per modificare il materiale genetico degli agenti patogeni al fine di renderlo meno pericoloso e quindi utile per la produzione di vaccini. Il fatto che Bill Gates avesse avvertito di una possibile pandemia nel 2015 ha probabilmente avuto un effetto doppiamente negativo.

Un’altra interpretazione riguarda il tema dei microchip. A marzo, Bill Gates aveva fatto riferimento a possibili futuri “certificati digitali” che potrebbero fornire informazioni su chi ha avuto un’infezione da corona o è stato vaccinato contro di essa.

Questa affermazione, tuttavia, è indipendente da altri progetti della fondazione, come la ricerca sull’identificazione digitale, una tecnica che indica le vaccinazioni sulla pelle alla luce infrarossa, o i metodi contraccettivi con microchip.

I Punti critici al di là delle teorie


Già in passato, ci sono state ripetute critiche alla fondazione. Tra l’altro, è stata accusata di essere poco trasparente e troppo orientata alla globalizzazione a favore del gruppo

È anche accusata di sostenere principalmente le società di cui detiene le azioni. Inoltre, essendo uno dei maggiori donatori dell’OMS, determina per quali programmi le donazioni devono essere utilizzate, quindi può certamente dare una direzione all’OMS.

Nel 2007 il Los Angeles Times ha accusato la Fondazione di investire in aziende che hanno contribuito pesantemente all’inquinamento ambientale e hanno venduto costosi farmaci per la cura dell’AIDS.

Nel 2010, “The Guardian” ha criticato la collaborazione della fondazione con il controverso gruppo Monsanto, accusato di minacciare l’agricoltura in Africa e di mantenerla economicamente dipendente attraverso la brevettazione delle sementi.

Il medico e perito medico britannico David McCoy ha accusato la fondazione nel 2014 di essere un mezzo per esercitare il potere. McCoy ha denunciato che il denaro della fondazione non è stato speso in modo efficiente ed economico. Con il pretesto di un’opera di carità, si eserciterebbe un’influenza sulla politica, sull’OMS e sulla Banca Mondiale. inoltre ha criticato l’impegno per la giustizia sociale e lo sviluppo sostenibile e la mancanza di standard etici e di sostenibilità per gli investimenti. Ha criticato l’attenzione su alcune tecnologie e malattie selezionate, soprattutto malattie che potrebbero essere vaccinate, ma ha trascurato altri problemi urgenti.

Secondo Telegraph , è stato scoperto che i componenti chiave ordinati da Eurofins, una società con sede in Lussemburgo, finanziata dalla stessa Bill & Melinda Gates Foundation di cui erano stati contaminati da Covid-19.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.