Bagnanti sulla spiaggia libera multati perché non avevano prenotato con l’app

multa spiaggia vigili

Spiaggia libera di Ancona: maxi multe a chi non ha prenotato

Ad Ancona, i bagnanti sulla spiaggia libera sono stati multati perché non avevano prenotato con l’app. Per molti, i controlli nelle spiagge libere sono stati una sorpresa, infatti, non pochi i bagnanti costretti a rinunciare al sabato a Portonovo ad Ancona perché non avevano prenotato il posto con l’app.

Un uomo si è impuntato, proprio non voleva andarsene: alla fine i vigili l’hanno “espulso” con una sonora multa da 400 euro, ridotta a 280 se pagata entro 5 giorni.

L’aveva promesso la comandante della polizia locale, Liliana Rovaldi: «Chi non rispetta le regole se lo ricorderà a lungo». Detto e fatto, anche se quella è stata l’unica sanzione del primo sabato di controlli massicci in una baia “militarizzata”: oggi si replica. 

Centinaia le ispezioni nelle spiagge libere, dalla zona del molo alla Capannina, ma anche nel parcheggio di Mezzavalle, per collaborare con gli steward nella verifica delle prenotazioni, obbligatorie sotto il Conero, tramite l’app iBeach.

Quindi adesso esistono leggi che obbligano ad avere il telefono e che impongono prenotazioni per entrare in luoghi pubblici? Questa gente va denunciata.

Recommended For You

Avatar

About the Author: Redazione Essere Informati

La Redazione di Essere Informati si pone come principale obiettivo la costante ricerca della verità per uno stile di vita consapevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *