Australia : violente proteste nelle isole Salomone contro il governo

0

Australia : Violente Proteste Nelle Isole Salomone Contro Il Governo

Per il secondo giorno consecutivo, migliaia di persone sono scese in piazza giovedì (25.11.2021) nelle Isole Salomone, in Oceania, per chiedere le dimissioni del primo ministro. Le manifestazioni si sono intensificate e oggi sono stati incendiati diversi edifici, tra cui una stazione di polizia, e c’è stato anche un tentativo di occupare il parlamento. Lo sfondo di questa situazione è la Cina e Taiwan.

Il primo ministro Manasseg Sogavare ha deciso nel 2019 di rompere le relazioni con Taiwan e riconoscere il governo di Pechino. Questo ha provocato disordini tra la popolazione, che ha forti legami con Taipei, rabbia che è esplosa questa settimana soprattutto tra gli abitanti della vicina isola di Malaita. Si lamentano anche della negligenza delle autorità di Honiara, la capitale delle Isole Salomone.

La folla ha sfidato il coprifuoco del governo ed è scesa in strada.

Immagini dal vivo hanno mostrato diversi edifici in fiamme, con pennacchi di fumo che si alzavano nel cielo. Sogavare ha affermato di guidare la nazione e ha lamentato “un evento triste e sfortunato che cerca di rovesciare un governo democraticamente eletto”.

Nei disordini, i manifestanti hanno preso di mira le imprese gestite dalla comunità cinese, spingendo l’ambasciata cinese a esprimere “grave preoccupazione” e a chiedere al governo Sogavare di “rafforzare la protezione” delle imprese e del personale cinese.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha detto di essere fiducioso che il governo Sogavare sarà in grado di “ripristinare rapidamente l’ordine e la stabilità”, e ha detto che le relazioni tra la Cina e le Isole Salomone si sono sviluppate “bene negli ultimi due anni”, nonostante il rifiuto costante delle comunità dei programmi di aiuto di Pechino.

Violente Proteste Nelle Isole Salomone
Violente Proteste Nelle Isole Salomone

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha annunciato il dispiegamento di forze militari e di polizia per mantenere la pace nelle isole Salomone, situate a circa 1.500 km al largo della sua costa nord-orientale. “Il nostro scopo qui è di portare stabilità e sicurezza”, ha detto Morrison, indicando che aveva ricevuto una richiesta di assistenza dalla sua controparte delle Isole Salomone.

Le Isole Salomone hanno mantenuto relazioni diplomatiche con Taiwan tra il 1983 e il 2019, ma nel 2019 hanno deciso di riconoscere Pechino, il cui regime considera Taiwan una provincia canaglia.

Di Essere Informati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.