Ucraina: la capitale resiste all'assedio delle truppe russe


Kiev: la capitale resiste all'assedio delle truppe russe





L'Ucraina afferma che le truppe Ucraine sono riuscite a respingere diversi attacchi delle truppe russe.





Il sindaco della capitale, Vitali Klitschko, ha affermato questa domenica che non ci sono truppe russe in città e che i "sabotatori" sono stati "rilevati e neutralizzati".





Secondo Lyse Doucet, lunedì i funzionari militari ucraini hanno respinto diversi attacchi delle truppe russe alla periferia della capitale.





"Sembra che anche nel giorno in cui inizieranno i colloqui tra Russia e Ucraina, la Russia non abbia abbandonato i suoi sforzi per avvicinarsi al cuore della capitale", afferma Doucet.





Molti dei residenti della città hanno trascorso il fine settimana rintanati sottoterra in scantinati, rifugi antiaerei e stazioni della metropolitana trasformate in bunker dopo il coprifuoco decretato dalle autorità.





Durante il fine settimana ci sono state ripetute esplosioni, che sembravano essere per lo più contenute nella periferia del centro di Kiev.





Tuttavia, le autorità di Kiev avvertono che la guerra è tutt'altro che finita, poiché gli scontri di strada continuano in quasi tutti i distretti della città.





Ucraina sotto attacco




L'Ucraina afferma che le sue truppe sono riuscite a respingere diversi attacchi delle truppe russe che cercavano di prendere d'assalto la periferia della capitale.





"Abbiamo dimostrato che possiamo proteggere la nostra casa da ospiti indesiderati", ha dichiarato il comandante delle forze armate colonnello generale Alexander Syrsky in una dichiarazione rilasciata lunedì in Ucraina.





Nel frattempo, le riprese video diffuse durante la notte mostrano un incendio in un edificio residenziale a Chernihiv, scoppiato dopo essere stato colpito da un missile russo.





Esplosioni sono state segnalate anche a Kharkiv, nell'est, teatro di un aspro conflitto domenica dopo che le forze ucraine hanno riconquistato la seconda città più grande del paese dalle forze russe.





Nelle prime ore di domenica si sono sentite esplosioni nei pressi della città ed un deposito petrolifero a Vasylkiv, nel sud della capitale, è stato attaccato e, secondo le autorità locali, è scoppiato un incendio.





Molti civili ucraini hanno ricevuto armi da fuoco per difendersi se necessario e organizzarsi nei quartieri per costruire bombe molotov in modo da difendersi dagli attacchi dalle truppe russe. L'esercito ha anche affermato di essere riuscito a impedire un tentativo di sbarcare truppe aviotrasportate russe in un aeroporto a sud di Kiev, riferendo anche che un grande aereo che trasportava truppe era stato abbattuto.





 


FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia