Salvini: “Ci sono Altre due navi di ong largo della Libia. Si cerchino porti non italiani

Salvini: “Ci sono Altre due navi di ong largo della Libia. Si cerchino porti non italiani


Non sbarcheranno in Italia": dopo Aquarius, il ministro dell'Interno avvisa l'olandese Seefuchs e la tedesca Lifeline. Che risponde: "I fascisti ci fanno promozione"

Dopo Aquarius, ora tocca a Lifeline e Seefuchs. Alla vigilia dell’approdo a Valencia della nave con oltre 600 migranti a bordo, il ministro dell’Interno Matteo Salvini non cambia registro e annuncia lo stesso trattamento per altre due imbarcazioni di organizzazioni non governative che non battono bandiera italiana: porti chiusi. Il leader leghista lo ha scritto sulla sua pagina Facebook, ribadendo la linea di fermezza dell’Italia.

“Mentre la nave della Ong Aquarius naviga verso la Spagna (arrivo previsto domani mattina) altre due navi di Ong con bandiera dell’Olanda (Lifeline e Seefuchs) sono arrivate al largo delle coste della Libia, in attesa del loro carico di esseri umani abbandonati dagli scafisti – ha scritto il segretario del Carroccio– Sappiano questi signori che l’Italia non vuole più essere complice del business dell’immigrazione clandestina, e quindi dovranno cercarsi altri porti (non italiani) dove dirigersi. Da ministro e da papà – ha aggiunto il vicepremier del governo di Giuseppe Conte– lo faccio per il bene di tutti”.

In particolare, la nave della ong tedesca Lifeline è intervenuta nella notte in soccorso di 118 persone a bordo di un gommone in difficoltà al largo delle coste libiche. Ai passeggeri – tra i quali 14 donne, 4 bambini e un neonato – sono stati forniti giubbotti di salvataggio. Dalla nave, inoltre, hanno risposto alla comunicazione del vicepremier italiano con parole che rilanciano la polemica: “Quando i fascisti ci fanno promozione…” ha scritto su Twitter la ong tedesca, commentando l’avvertimento del ministro dell’Interno.

Nel frattempo la nave di Aquarius con il suo carico di migranti sta per raggiungere la Spagna dopo giorni di navigazione: in questo momento si trova davanti all’isola di Maiorca. L’arrivo a Valencia, fa sapere Medici Senza Frontiere, è previsto per le 11 circa di domani, salvo variazione dovuta al cambiamento del tempo.

FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia