Pronti a scommettere che Agosto sarà l’ultimo mese di vita per gli esseri umani

loading...

”Agosto sarà l’ultimo mese di vita per gli esseri umani”: le teorie cospirazioniste scommettono sulla fine del mondo

La teoria di David Meade sul possibile impatto del pianeta X sulla Terra non ha alcun fondamento scientifico, ma si è diffusa in rete

Non ha alcun fondamento scientifico, eppure la sua teoria si è diffusa a macchia d’olio in rete. David Meade, autore del libro “Planet X – The 2017 Arrival” e numerologo, è convinto che agosto potrebbe essere l’ultimo mese di vita della razza umana perché l’eclissi solare che si verificherà durante questo mese è il segno che un pianeta (denominato “pianeta X” o “Nibiru” e, in realtà, mai osservato dagli scienziati) sta per scontrarsi con la Terra. L’impatto scatenerà terremoti e tsunami: eventi drammatici per gli esseri umani, che potrebbero portare ad una loro estinzione.

La NASA ha già bollato come falsa la teoria di Meade, che tanti cospirazionisti in rete hanno preso per vera: “Nibiru e altre storie di pianeti erranti sono soltanto bufale di Internet”, avrebbe fatto sapere l’agenzia spaziale americana. E, in effetti, la profezia sembra avere molto di fantasioso. Prima di tutto non avrebbe basi scientifiche: il pianeta, che dovrebbe essere situato tra Giove e Saturno, non è mai stato osservato dagli scienziati né dalle sonde che battono la zona. Una sua eventuale presenza avrebbe alterato le loro orbite, dunque sarebbe stata difficile da non notare.

Ma non è finita qui: l’ipotesi dell’apocalisse, che sembra ricalcare altri simili annunci come quello del 2011, quando non si parlava d’altro che della profezia dei Maya della fine del mondo, deriva da un antico rabbino e veggente di nome Samuele. Quest’ultimo, nel 1217, avrebbe avuto alcune visioni del futuro di Gerusalemme che i suoi lettori moderni hanno sapientemente ricollocato, dalla conquista da parte dei turchi (1517) all’invasione degli inglesi (1917). Pare che Samuele abbia anche predetto l’avvento del Giorno del Signore (l’Apocalisse), che Meade ha collocato nell’agosto del 2017, identificando nel Pianeta X lo Strumento del Giudizio.

Nel suo libro, in vendita per Kindle a 2 dollari e 80 centesimi, Meade avrebbe inserito anche le istruzioni per sopravvivere. Che suonano alquanto bizzarre: meglio posizionarsi almeno a 247 metri sopra il livello del mare e a 240 km di distanza dalle coste, per evitare le conseguenze disastrose dello tsunami. È consigliato attivare servizi di geolocalizzazione sui propri telefoni e far attenzione al guardaroba: è possibile ritrovarsi, nell’arco di poche ore, a una latitudine diversa, perché il pianeta potrebbe inclinarsi anche di 30°.

fonte 

loading...
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *