Turchia, ucciso l’ambasciatore russo! L’attentatore: “È il conto per la Siria”

Andrey Karlov stava tenendo un intervento alla mostra fotografica intitolata "La Russia attraverso gli occhi dei turchi", nel Centro d’arte contemporanea di Cankaya. L'attentatore, un poliziotto fra i 20 e i 25 anni, ha quindi urlato, brandendo in mano la pistola: "Non dimenticatevi di Aleppo, non dimenticatevi della Siria" e poi è stato ucciso, non prima di ferire altre tre persone
Turchia, ucciso l’ambasciatore russo ad Ankara. Il grido dell’attentatore: “È il conto per la Siria”. Mosca: “Terrorismo”
Ha urlato: “Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui”. Subito dopo ha ucciso a colpi di pistola Andrey Karlov, l’ambasciatore russo in Turchia, durante il suo intervento alla mostra fotografica intitolata La Russia attraverso gli occhi dei turchi, nel Centro d’arte contemporanea di Cankaya, ad Ankara. L’attentatore, un poliziotto entrato nel centro mostrando il tesserino, ha quindi urlato, brandendo in mano la pistola “Non dimenticatevi di Aleppo e della Siria, Dio è grande. Voi ci uccidete ad Aleppo, e voi morite qui” e poi è stato ucciso, non prima di ferire altre tre persone.
Fonti di sicurezza turche hanno fatto sapere che il killer è stato identificato come un agente di polizia fuori servizio. Secondo il quotidiano Sabah, il suo nome è Mert Altintas. Ventidue anni, si era diplomato nel 2014 all’accademia Rustu Unsal di Smirne. L’uomo parlava in turco e inframmezzava il proclama con espressioni in arabo come “Allah Akbar” “jihad”, “Aleppo”, “Siria”. La zona dell’attacco è stata chiusa al traffico e si trova sotto stretta sorveglianza delle forze di sicurezza. Sul posto è giunto anche il ministro degli Interni turco, Suleyman Soylu.
La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha parlato di “atto terroristico” e ha sottolineato che la questione sarà posta lunedì al Consiglio di sicurezza dell’Onu. “Oggi è un giorno tragico per la diplomazia russa, oggi ad Ankara ad un evento pubblico l’ambasciatore russo è stato ferito mortalmente”, ha detto Zakharova.


L’attentato si è verificato il giorno prima della riunione a Mosca tra ministri degli Esteri di Russia, Iran e Turchia per discutere della situazione di Aleppo. E segue le proteste di massa organizzata ad Ankara e Istanbul contro le rappresentanze diplomatiche russe e iraniane, accusate dai manifestanti di essere responsabili della mancata evacuazione di civili dalla città martire.
Ore 20.08 – Casa Bianca: “Atto odioso” – “Gli Usa condannano fortemente l’uccisione ad Ankara dell’ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov, che avrebbe lasciato ferite anche altre persone”: lo si legge in una nota della Casa Bianca. “Questo odioso attacco ad un membro del corpo diplomatico è inaccettabile, e noi stiamo con la Russia e con la Turchia nella nostra determinazione di fronteggiare il terrorismo in tutte le sue forme”, prosegue la nota, che esprime anche le condoglianze ai famigliari dell’ ambasciatore, al popolo e al governo russi.(
Ore 19.59 – Ambasciatore Usa ad Ankara: “Attacco brutale” –  “Condanno nei termini più forti il brutale attacco di questa sera contro l’ambasciatore russo Karlov”. È quanto scrive in un tweet l’ambasciatore Usa ad Ankara, John Bass.
Ore 19.56 – Il sindaco di Ankara: “Assalitore legato a Gulen” – “L’assalitore è un poliziotto. In base a quanto ho sentito, è un membro di Feto”, il movimento dell’imam Fetullah Gulen. Lo scrive su Twitter il sindaco di Ankara, Melih Gokcek, dopo l’agguato in cui è stato ucciso l’ambasciatore russo nella capitale turca. “Gli slogan intonati dall’assalitore sono una copertura”. Le autorità turche accusano Gulen, che dal 1999 vive in esilio in Pennsylvania, di essere stato l’ispiratore del tentativo di golpe dello scorso luglio. In precedenza, con una serie di tweet, il sindaco di Ankara aveva denunciato l’attacco come un tentativo di “danneggiare le relazioni tra Russia e Turchia”, assicurando che con le autorità russe “troveremo chi è il vero responsabile”. “Certo è che i responsabili dell’abbattimento del jet russo sono anche i responsabili di questo attacco”, sosteneva, riferendosi all’incidente dello scorso anno. 
Ore 19.52 – Il ministero degli Esteri turco: Vile attacco terroristico” – “Condanniamo questo vile attacco terroristico. L’ambasciatore Karlov è stato un diplomatico eccezionale che ha lavorato in un periodo difficile in Turchia e si è guadagnato la stima di tutto lo stato per le sue capacità personali e professionali. Non permetteremo che questo attacco oscuri l’amicizia tra Turchia e Russia.”. Lo scrive in un comunicato il ministero degli Esteri turco dopo l’omicidio dell’ambasciatore Karlov ad Ankara.
Ore 19.41 – Mogherini: “Inconcepibile attacco” –  “Sono stata profondamente scioccata dalla notizia dell’inconcepibile attacco contro l’ambasciatore Andrei Karlov di questo pomeriggio ad Ankara”. Così comincia il messaggio inviato dall’alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Federica Mogherini, al ministro degli esteri russo Sergei Lavrov, in cui porge le condoglianze “alla famiglia, ai suoi colleghi e alle autorità russe” aggiungendo che “l’Unione europea condanna nel modo più forte possibile questo attacco contro il rappresentante del vostro paese in Turchia” ed esprime “la nostra solidarietà con la Russia di fronte a questo criminale atto di violenza”.
Ore 19.39 – Hollande: “Condanniamo con forza” – Il presidente francese, François Hollande, “condanna con forza l’assassinio dell’ambasciatore russo ad Ankara”.
Ore 19.35 – Damasco: “Attacco vile” – “La Repubblica araba siriana condanna nei termini più forti il vile attacco terroristico”, scrive l’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, che esprime solidarietà al “governo e al popolo russo”.
Ore 19.27 – Erdogan ha chiamato Putin – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiamato il suo omologo russo Vladimir Putin. Lo fa sapere il portavoce di Erdogan, Ibrahim Kalin.
Ore 19.25 – Utenti di Twitter: “Spari vicino all’ambasciata Usa” – Il dipartimento di Stato americano segnala sul suo twitter “notizie” di spari nei pressi dell’ambasciata americana ad Ankara, insieme con l’avvertimento ad evitare la zona. Non ci sono al momento conferme.
Ore 19.17 – Francia “condanna con forza” –  Il presidente francese François Hollande condanna “con forza” attraverso un tweet la morte dell’ambasciatore russo ad Ankara.
Ore 19.13 – Usa: “Americani, evitate zone della nostra ambasciata “ – “Tutti i cittadini americani evitino l’area attorno al compound dell’ambasciata Usa ad Ankara fino a ulteriori comunicazioni”. E’ l’indicazione diffusa dal dipartimento di Stato.
Ore 19.06 – Confermati i colloqui tra Turchia, Russia e Siria – I colloqui a livello ministeriale sulla Siria in programma a Mosca tra Russia, Iran e Turchia si terranno domani, nonostante l’uccisione dell’ambasciatore. Lo ha riferito l’agenzia russa Interfax, citando il deputato Leonid Slutsky.
Ore 19.01 – La condanna dell’Onu – “Condanniamo l’attacco armato contro l’ambasciatore russo in Turchia. Non ci può essere giustificazione per un attacco contro un diplomatico, un ambasciatore”, ha detto il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric.
Ore 18.56 – Sindaco Ankara: “Attacco per danneggiare le relazioni con la Russia” – Un attacco “odioso” che ha l’obiettivo di “danneggiare le relazioni tra Russia e Turchia”. Lo ha dichiarato il sindaco di Ankara, Melih Gokcek.
Ore 18.51 – Media: “Identificato l’attentatore” – Il killer è un diplomato dell’accademia di polizia di nome Mert Altintas. Lo scrive il quotidiano Sabah, secondo cui Altintas, 22 anni, si era diplomato nel 2014 all’accademia Rustu Unsal di Smirne.
Ore 18.45 – Gentiloni: “Vicini alla Russia, orrenda uccisione” – “Vicini alla Federazione Russa per l’orrenda uccisione dell’ambasciatore Karlov ad Ankara”. Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, su twitter.
Ore 18.43 – Russia: “È terrorismo” – La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha parlato di “atto terroristico” e ha sottolineato che la questione sarà posta lunedì al Consiglio di sicurezza dell’Onu. “Oggi è un giorno tragico per la diplomazia russa, oggi ad Ankara ad un evento pubblico l’ambasciatore russo è stato ferito mortalmente”, ha detto Zakharova.
Ore 18.36 – Usa: “Condanniamo l’uccisione” – Gli Stati Uniti hanno diffuso un messaggio in cui condannano l’attentato ai danni dell’ambasciatore russo ad Ankara, “qualunque sia l’origine“.
Ore 18.29 – Tv: “Ha superato i controlli vestito da poliziotto” – L’attentatore ha superato i controlli di sicurezza fingendosi un poliziotto. Lo riporta la tv privata Ntv.
Ore 18.26 – Fonti sicurezza: “Killer vestito da bodyguard” – Il killer, la cui identità non è stata ancora rivelata, si sarebbe presentato vestito in abito scuro e cravatta, come una delle guardie del corpo del diplomatico. Lo ha riferito una fonte citata dall’agenzia di stampa russa Ria Novosti.
Condividi su Google Plus

About Redazione

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento

loading...