Trovato impiccato l’hacker che aveva piratato le email di Hillary Clinton


Il giornale statunitense Christian Times scrive che Guccifer, l’hacker rumeno arrestato per aver piratato le email di Hillary Clinton, candidata democratica alle elezioni presidenziali statunitensi, è stato trovato morto nella sua cella. Il giovane “si sarebbe suicidato”

Guccifer, anche noto con il nome di Marcel Lazar Lehel, era stato estradato negli Stati Uniti e rinchiuso in un carcere in Virginia. Doveva rispondere delle accuse, che aveva confermato, di aver piratato il server della messaggeria elettronica di Hillary Clinton.
Dopo che settimana scorsa la Clinton era stata scagionata per aver usato server privati mentre ricopriva l’incarico di Segretaria di Stato, era iniziata a circolare la voce che Guccifer fosse scomparso dalla sua cella. Martedì della settimana scorsa, si era appreso che l’hacker rumeno era stato trovato impiccato nella sua cella.
L’FBI, che ha avviato un’indagine, ha escluso che a parte Guccifer qualcuno avesse visionato le email di Hillary Clinton. Il ragazzo avrebbe agito da solo e poi, spinto dal rimorso, si sarebbe impiccato.
Condividi su Google Plus

About Redazione

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento

loading...